LE MIE SCELTE

LE MIE SCELTE
COSA BOLLE OGGI IN PENTOLA ?

giovedì 29 dicembre 2016

Frittelle di carciofi

Buon pomeriggio care lettrici,innanzitutto vi auguro buone feste (anche se il Natale è già passato) ma ancora ci sono tante festività e auguro a ciascuna/o di voi quanto di meglio desiderate per il nuovo anno che è alle porte!
La ricetta di oggi,le frittelle di carciofi,sono un pochino laboriose da preparare in quanto porta via tempo la preparazione vera e propria dei carciofi,ma tutto sommato posso garantire che è molto semplice da realizzare,consiglio di consumarle tiepide,ma anche fredde a temperatura ambiente vi garantisco che sono ugualmente buone ...ottime come antipasto,accompagnano l'aperitivo,possono essere anche un piacevole spuntino ;) Ma ora passiamo alla preparazione per circa 20/25 frittelle,dipende dalla grandezza:
4 carciofi
mezzo limone
gr.250 di farina 0
un uovo
acqua qb
olio per friggere
Partiamo con la pulizia dei carciofi,eliminate tutte le foglie esterne più dure e tagliate la sommità
 ora dividete in tante sottili fette (mi raccomando eliminate l'eventuale peluria centrale)
 mettete le fettine in acqua fredda con l'aggiunta del succo di mezzo limone per evitare che scuriscano
 Portate ad ebollizione dell'acqua leggermente salata,non appena inizia a bollire versateci le fettine di carciofo dopo averle scolate dall'acqua con limone; lasciate sobbollire per un paio di minuti,scolate e lasciate raffreddare
 Preparate la pastella, con l'aiuto di una frusta amalgamate bene la farina 0 con un uovo e acqua fredda qb sino ad ottenere un impasto bello liscio senza grumi,salate leggermente e versate i carciofi in questo composto. Scaldate dell'olio di mais e iniziate a friggere versando il composto con l'aiuto di un cucchiaio

Lasciate dorare da entrambe le parti rigirandole spesso,adagiate le frittelle su carta da cucina assorbente per eliminare l'olio in eccesso;
 Le frittelle sono pronte per essere "divorate" :-)
una tira l'altra

                BUON APPETITO :-)
A presto!

giovedì 8 dicembre 2016

Piedini di agnello in agrodolce

Salve care lettrici,avete trascorso una buona festa dell'Immacolata? Spero tanto di si!
Da tanto tempo volevo postare questa ricetta perchè mi è stata richiesta tante volte, ma essendo un piatto che preparo solo un paio di volte all'anno giusto per accontentare mio marito e alcuni amici ( io infatti, sono sincera, non li mangio) mi dimenticavo di fare le foto e personalmente ritengo che una ricetta con delle immagini renda di più ;-)
Questo è un piatto molto apprezzato in Sardegna ed in particolare a Sassari, era un piatto molto povero che nasceva dall'esigenza di non sprecare nessuna parte dell'animale,ho detto ERA perchè oggi in macelleria il costo è lievitato abbastanza :-(
Questi gli ingredienti e dosi per 4 persone:
16 piedini di agnello
gr 500 di passata rustica di pomodoro 
3 spicchi di aglio
prezzemolo
1 foglia di alloro
olio EVO 
sale q.b.
un cucchiaio di aceto
2 cucchiaini da caffè di zucchero
4/5 foglie di basilico
Ho calcolato 4 piedini di agnello a persona!
Procedimento:
lavare molto bene i piedini ed eliminare eventuale peluria residua,lessare in abbondante acqua salata con l'aggiunta di uno spicchio di aglio e una foglia di alloro per circa 90 minuti (non di meno!!!)
Sono ben cotti quando l'osso centrale si stacca facilmente. Preparate un sugo con la passata rustica di pomodoro,un bicchiere di acqua, 2 spicchi di aglio,l'olio e il prezzemolo,fate bollire ed aggiungete i piedini ( io li ho divisi in 2) un cucchiaio di aceto e 2 piccoli cucchiaini di zucchero
 Proseguite la cottura ancora per 20/30 minuti,spegnete,aggiungete il basilico e lasciate riposare a padella con coperchio per una decina di minuti prima di servire,ed ecco il piatto pronto

                                        BUON APPETITO :-)
A presto!

venerdì 2 dicembre 2016

Fusilloni radicchio, gorgonzola e noci


Ben ritrovate :-) siete già alle prese con gli acquisti per le prossime festività natalizie? Ecco che inizia il mese delle corse alla ricerca di regali e regalini,mamma mia al solo pensarci mi si accappona la pelle :-(
Allontaniamo questo pensiero e deliziamoci con un bel piatto di pasta al radicchio, gorgonzola e noci,un primo ottimo che potrete preparare in occasione delle tante festività che ci attendono,sono sicura che i vostri ospiti gradiranno!
Vi do le dosi per 2 persone:
gr.200 di fusilloni linea rossa Castoro-Altapasta Altamura 


radicchio rosso (quantità a piacere)
mezza cipolla bianca
10 noci
gr.80 di gorgonzola dolce
olio EVO
sale q.b. 
Lavate e tagliate il radicchio e la mezza cipolla,cucinate con un filo di olio EVO per una decina di minuti a fiamma bassa,salate e tenete da parte
 In abbondante acqua salata cucinate per 12 minuti i fusilloni,nel frattempo sgusciate e tritate grossolanamente le noci
 aggiungetele al radicchio insieme al gorgonzola

scolate la pasta lasciandola con un paio di cucchiai di acqua di cottura e versatela nella padella con il condimento,a fiamma bassissima amalgamate bene e servite subito.
Cremosa e molto gustosa
                BUON APPETITO :-)
A presto!